Introdotto per la prima volta con la Finanziaria 2015, è stato confermato anche per il 2020 l’assegno di natalità per i bambini nati o adottati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

Sono stati inoltre modificati gli importi dell’assegno e le condizioni reddituali per poterlo richiedere.

Il Bonus Bebè è un assegno mensile erogato dall’INPS per 12 mesi, a decorrere dalla nascita del bambino o, in caso di adozione, dall’inserimento nella famiglia: è importante fare la domanda del Bonus entro 90 giorni dalla data di uno dei due eventi perché, se l’assegno viene richiesto oltre tale termine, il pagamento viene effettuato solo dal mese successivo a quello della richiesta perdendo quindi i mesi precedenti.

Requisiti ed importi Bonus Bebè 2020

Se nel 2019 l’assegno veniva pagato con due importi differenti, 80 o 160 euro mensili, a seconda del reddito ai fini ISEE  tipologia “minorenni” da richiedere al CAF – che non doveva superare i 25.000 euro, la Legge di Bilancio 2020 ha ampliato la platea dei possibili richiedenti introducendo un nuovo assegno di importo intermedio, 120 euro mensili, ed eliminando il limite ISEE del 2019.

Pertanto, importi e fasce ISEE per il Bonus Bebè 2020 sono:

Fascia ISEE Tipologia “minorenni”Bonus Bebè 2020Importo mensileBonus Bebè 2020Importo annuo
Da zero a 7.000 euro160 euro1.920 euro
Da 7.000 a 40.000 euro120 euro1.440 euro
Oltre 40.000 euro80 euro960 euro

L’assegno può essere richiesto anche per figli successivi al primo, nati o adottati nel corso del 2020: in questo caso gli importi mensili sono aumentati del 20% quindi, rispetto alle fasce reddituali sopra elencate, il secondo assegno sarà rispettivamente pari a 192 euro, 144 euro o 96 euro mensili.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Call Now ButtonChiamaci